By | 18 Marzo 2019
Emorroidi

Un disturbo estremamente diffuso, doloroso e che può portare facilmente anche a sanguinamento. Sono tanti gli italiani e le italiane che soffrono di emorroidi ma intorno a questo disturbo girano ancora troppi pregiudizi per cui chi ne soffre spesso ha vergogna a rivolgersi al farmacista o al medico per la sua soluzione e il problema peggiora.

Cosa sono le Emorroidi

Le Emorroidi in realtà sono dei plessi venosi che si trovano all’interno dell’orifizio anale, nella parte terminale del retto o all’esterno dello stesso orifizio, le emorroidi esterne. Meno male che ci sono le emorroidi, in quanto queste formazioni anatomiche hanno una funzione fondamentale nella continenza fecale.

Quando si dice di “avere le Emorroidi”, quindi, si fa un’affermazione scorretta rispetto a ciò che si intende. Il problema delle Emorroidi si riferisce, invece, ad un’infiammazione di queste che porta a problemi anche piuttosto sensibili.

Le Emorroidi interne

Le emorroidi interne sono quelle che si trovano nella parte terminale del retto e raramente si possono avvertire al tatto ma nonostante questo, per diversi motivi, possono infiammarsi e gonfiarsi dando origine a diversi sintomi.

Sforzi o altre cause possono provocare una estrusione dell’emorroide interna attraverso l’orifizio anale, facendola sporgere verso l’esterno. Questo fenomeno detto Prolasso delle emorroidi, è generalmente doloroso e spesso provoca sanguinamento.

Le Emorroidi esterne

Con questo termine si indicano le vene che circondano l’ano esternamente, sotto la pelle. Quando si infiammano, spesso a causa della vita eccessivamente sedentaria, provocano prurito, fastidio e possono anche sanguinare.

Può capitare che il sangue ristagni all’interno di queste vene, formando un coagulo che si sente come un nodulo consistente vicino all’ano e questo provoca dolore intenso, infiammazione, gonfiore e talvolta richiede anche un intervento medico per risolvere la situazione. Si parla, in questo caso, di Emorroidi trombizzate.

I Sintomi

Come abbiamo già accennato, le emorroidi infiammate possono dare bruciore, dolore, prurito, una sensazione di fastidio e peso nella regione anale.

Le emorroidi possono dare anche sanguinamento che si nota soprattutto nell’evacuazione. In ogni evento in cui si noti sangue dall’ano è opportuno rivolgersi al medico che potrà, con una semplice visita, comprendere se si tratta di emorroidi infiammate o se è in atto un’altra patologia.

Le Cause delle emorroidi

Sono molte le possibili cause delle emorroidi e tra queste riconosciamo:

  • eccessivo tempo seduti sulla tazza a spingere per evacuare
  • Diarrea o stitichezza cronica o troppo frequente
  • Obesità
  • Gravidanza/parto
  • Alimentazione scorretta
  • Rapporti sessuali anali

L’insorgenza di emorroidi è più frequente nell’avanzare dell’età per il naturale cedimento dei tessuti e per l’invecchiamento delle stesse vene che le compongono.

Rimedi e cura

Se è vero che l’insorgenza di emorroidi richiede una cura per risolvere l’evento, è altrettanto vero che occorre agire sulla causa. L’eccessiva sedentarietà va eliminata, parecchio esercizio fisico, compatibilmente con le condizioni della persona è una delle cose principali da fare.

Agire sull’alimentazione aumentando la quantità di fibre, riducendo zuccheri e grassi, evitando le spezie che provocano infiammazione come il pepe e il peperoncino, gli insaccati, in particolare il salame e le bevande zuccherate e gassate e gli alcoolici.

In buona sostanza, occorre cambiare lo stile di vita, abbracciandone uno più sano. La cura delle emorroidi consiste nell’uso di creme appositamente formulate al fine di indurre un decongestionamento delle emorroidi e eliminare l’infiammazione.

Le creme per il trattamento delle emorroidi contengono anche sostanze atte a lenire il dolore e spesso l’agente antinfiammatorio contenuto è un cortisonico.

Se la cura medica non si rivela sufficiente alla soluzione del problema, il medico potrà indicare un intervento con il laser che risolve rapidamente, in maniera indolore e definitivamente il problema.

In alternativa alle creme medicinali puoi provare anche quelle a base di vegetali che hanno un’azione decongestionante e antinfiammatoria, come quelle ha base di Hamamelis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *